fantasmi

Leggere The New York Trilogy di Paul Auster occupa quasi tutta la testa per almeno due ore dopo che hai finito, ho passato un sacco di tempo a dire: ho capito e poi: ah no e poi: aaaah! e poi : ah, no.
Bravo, bravissimo, fortunatissimo per verita’ il factotum di new york, pero’ di fantasmi nella testa questi giorni forse ne ho gia abbastanza.
Una cosa che mi piace pero’ e’ che manhattan non si vede quasi niente, a parte un pochettino quando parla del ponte di brooklyn, si vede quasi piu boston che manhattan, e per me un libro che ha new york nel titolo, che ha tre storie ambientate a new york, con l’autore che vive a new york, per me che non si veda manhattan e’ degno di nota.
Se non sbaglio era successo anche negli altri libri, di Auster, si vedeva Brooklyn e basta, ed era piacevole.

Leave a comment

Filed under Uncategorized

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s